home Visita Edificio

Edificio
Edificio-Edificio

Palazzo Spini Feroni è una costruzione medioevale, fatta erigere nel 1289 da Geri Spini, ricco mercante e banchiere del Papa Bonifacio VIII. L’edificio nel corso dei secoli conobbe più proprietari, dagli Spini, ai Guasconi, alle famiglie da Bagnano e Feroni.

image-white
Chiudi

Edificio

Nel 1846 il palazzo fu acquistato dal Comune di Firenze e dal 1860 al 1870, durante il periodo di Firenze Capitale, ospitò il Consiglio Comunale. Venduto nel 1881 alla Cassa di Risparmio, ritornò nelle mani di privati e nel 1938 fu comprato da Salvatore Ferragamo, che ne fece la sede della propria azienda e del proprio laboratorio.
Finito di restaurare nel 2000, mostra nelle sue sale alcuni capolavori dell’arte fiorentina tra il Sei e il Settecento, tra cui gli affreschi di Bernardino Poccetti nella cappella del palazzo.
Il basamento in cui è situato il museo rappresenta la testimonianza del passato medievale dell’edificio. Nei secoli è stato adibito a vari usi e all’inizio del Novecento ha ospitato una nota galleria antiquaria della città.

paradiso_angeli

Bernardino Poccetti,
Il Paradiso con un coro di angeli musicanti
(particolare), cappella, soffitto,
1609-1612.

image-white
agamennone_menelao

Ranieri del Pace,
Agamennone e Menelao
(particolare dell’affresco della galleria),
primo decennio del XVIII secolo.

Benedetto Fortini e Ranieri del Pace,
affreschi prospettici e figurati (particolare) nella volta di una sala al secondo piano, primo decennio del XVIII secolo.

image-white
affresco

Lorenzo Merlini,
putto modellato in stucco sui capitelli dell’alcova,
primo decennio del XVIII secolo.

image-white
putto
image-transparent
palazzo_ponte_strinita

Veduta di Palazzo Spini Feroni
da Ponte Santa Trinita.

Veduta principale di Palazzo Spini Feroni
da Via dei Tornabuoni e da Piazza Santa Trinita.

image-white
foto_palazzo
ingresso

Servizio fotografico degli interni di 
Palazzo Spini Feroni 
realizzato tra gennaio e febbraio 2015 
da Arrigo Coppitz

image-white
palazzo_ponte
palazzo_ponte2