home scopri Salvatore Ferragamo e il cinema

Cinema
cinema-Cinema

“Ho diviso le donne che sono venute da me in tre categorie: le Cenerentole, le Veneri e le Aristocratiche. Le Cenerentole calzano sempre scarpe più piccole della misura 6. Le Veneri calzano la taglia 6; le Aristocratiche il 7 o sopra”. Il Calzolaio dei Sogni.Autobiografia di Salvatore Ferragamo, Londra 1957, ed. italiana 1971).
La carriera professionale e il successo di Salvatore Ferragamo illustrano magnificamente i rapporti che moda e cinema hanno sviluppato a partire dal 1920.

image-white
Chiudi

Cinema

Quando Salvatore Ferragamo si trasferisce in California portando con sé una grande passione per le scarpe e una grande maestria artigianale, le prime vere esperienze di lavoro sono nel mondo del cinema.
Da quei lontani anni, il rapporto con il cinema non si è mai interrotto e ha continuato ad essere un momento importante per l'impulso creativo di Salvatore Ferragamo e per l'immagine complessiva della sua azienda.
Negli anni Cinquanta Palazzo Spini Feroni, era già una visita d'obbligo per le attrici più famose del periodo, da Audrey Hepburn ad Ava Gardner, a Greta Garbo, ad Anna Magnani, a Paulette Goddard, a Lauren Bacall, a Sophia Loren.
Ancora oggi le star del cinema sono rimaste fedeli al nome Ferragamo.
Per la Salvatore Ferragamo è rimasta l'abitudine di lavorare per le grandi produzioni cinematografiche, sia realizzando alcuni accessori, sia entrando come parte attiva nella storia del film e lavorando a stretto contatto con il costumista. E’ successo nel 1996 per il film Evita di Alan Parker interpretato da Madonna, nel 1998 per la La leggenda di un amore di Andy Tennant (Ever After -  A Cinderella Story, 1998, con Drew Barrymore, Anjelica Huston e Jeanne Moreau), nel 2008 per Australia di Baz Luhrmann con Nicole Kidman, e nel 2013 per il film Rush di Ron Howard con Daniel Brühl e Chris Hemsworth.

marilyn

Marilyn Monroe,
uno dei sex symbol del secolo,
è stata una delle famose
clienti di Ferragamo.
Allan Grant/LIFE © Luglio 1963.

Décolleté ricoperta
interamente di strass
indossata da Marilyn Monroe, 1960.

image-white
decollete_marilyn
forme_legno

Forme di legno
di piedi famosi.
Foto David Lees.

L’annuncio ufficiale dell’apertura
dell’Hollywood Boot Shop
il 20 aprile 1923, sull’edizione
dell’"Holly Leaves".

 

Douglas Fairbanks senior
in Il ladro di Bagdad,
diretto da Raoul Walsh
nel 1924.

image-white
annuncio
fairbanks_film_baghdad
sandalo_madonna

Evita. Sandalo in camoscio.
Questo modello è stato fatto
per Madonna
nel film di Alan Parker Evita del 1996.

Madonna
nel ruolo di Eva Perόn
nel film di Alan Parker Evita, 1996.

image-white
madonna_film_evita
image-transparent

Lavorazione della scarpa di Cenerentola
indossata da Drew Barrymore nel film
La leggenda di un amore - Cinderella
diretto da Andy Tennant nel 1998.

Alexandra Maria
Lara nel film Rush diretto da Ron Howard nel 2013.
Indossa abiti e
accessori Ferragamo.

image-white
lara_film_rush
bergman_film_viaggio

Ingrid Bergman e George Sanders
nel film Viaggio in Italia
diretto da Roberto Rossellini nel 1953.

Ballerina in camoscio marrone
realizzata per Ingrid Bergman
nel 1961.

image-white
ballerina_bergman

Lana Turner
nel film Il postino suona sempre due volte
diretto da Tay Garnett nel 1946.

image-white
turner_postino

Sandalo in camoscio bluette.
Il modello fu realizzato per Lana Turner
nel 1939 e riproposto nel film
Il postino suona sempre due volte di Tay Garnett del 1946.

image-white
sandalo_turner
kidman_film_australia

Nicole Kidman
nel film Australia
diretto da Baz Luhrmann nel 2008.

Décolleté in vitello bianco e blu
e stivale allacciato in vitello.
Modelli creati nel 2006 per Nicole Kidman nel film Australia di Baz Luhrmann.

image-white
decollete_kidman
stivale_kidman